Accesso nei ruoli della Polizia di Stato, presenza di tatuaggi tra le cause di non idoneità – Cons. Stato sent. 2950 del 13 maggio 2010

icona consiglio di stato

In riferimento all’accesso nei ruoli della Polizia di Stato il D.M. 30 giugno 2003, n. 198 tipizza tra le cause di non idoneità la presenza di tatuaggi sulle parti del corpo non coperte dall’uniforme, o che, per la loro sede o natura, siano deturpanti o, per il loro contenuto, siano indice di personalità abnorme (Riforma della sentenza del Tar Lazio, Roma, sez. I ter, n. 7448/2008) . . ..

 

logo pdf
Leggi la sentenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su