Sentenza n. 6872 del 08/03/2019

articoli costituzionale

In tema di blocco della perequazione automatica delle pensioni ex art. 1, comma 19, l. n. 247 del 2007, la Sezione Lavoro della Corte di cassazione ha stabilito che, per le pensioni di reversibilità, l’importo-base sul quale calcolare l’eventuale superamento della soglia oltre la quale il blocco è destinato a operare (otto volte il trattamento minimo Inps), è costituito dal trattamento pensionistico di reversibilità al netto, e non al lordo, delle riduzioni derivanti dall’applicazione dei divieti di cumulo con gli altri redditi percepiti dal superstite, ai sensi dell’art. 1, comma 41, della l. n. 335 del 1995.

logo pdf
Visualizza sentenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su