Ferie: monetizzazione per quelle non godute – Cons. Stato sent. nr. 1084/09

Consiglio_stato

Ferie: monetizzazione anche per quelle non godute durante il periodo di aspettativa per infermità per causa di servizio, seguita da dispensa dal servizio. Il Consiglio di Stato, con questa decisione, ha evidenziato come il diritto del lavoratore alle ferie annuali è ricollegabile, tra l’altro, al “soddisfacimento di esigenze psicologiche fondamentali del lavoratore” pertanto, “ la maturazione di tale diritto non può essere impedita dalla sospensione del rapporto per malattia del lavoratore”. Il Supremo organo di giustizia amministrativa sancisce come “tale principio non si fonda sull’art. 18, dpr 254/99, ma su prevalenti valori anche di rango costituzionale e ciò comporta che il suddetto art. 18 non ha carattere costitutivo del diritto qui invocato, ma sia meramente ricognitivo di un principio già esistente, rispetto al quale l’art. 14, dpr 395/95 costituisce applicazione rispetto al caso della mancata fruizione delle ferie per esigenze di servizio, senza però escludere la monetizzazione in ipotesi quale quella in esame (questa è comunque l’unica interpretazione compatibile con i richiamati superiori principi)”. Il diritto al congedo ordinario e al compenso sostitutivo costituiscono due facce inscindibili di una stessa situazione giuridica, costituzionalmente tutelata dall’art. 36.

 

logo pdf
Leggi la sentenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su