AGI Agenzia italia

Duemila mascherine donate ai poliziotti

(AGI) – Catanzaro, 9 apr. – Duemila mascherine protettive sono state donate ai poliziotti della provincia di Catanzaro grazie all’iniziativa intrapresa dalle segreterie provinciali delle organizzazioni sindacali Siulp e Fsp, impegnate da diversi giorni in una serie di iniziative che hanno permesso anche di sanificare tutte le auto di servizio della Polizia di Stato in provincia. Le mascherine sono state acquistate ricorrendo a fondi del Siulp e della Fsp, tenendo conto che durante le festività pasquali le pattuglie saranno impegnate in controlli ancora più intensi sul territorio. L’appello delle due organizzazioni sindacali è anche rivolto alla Regione Calabria, affinché siano effettuati i tamponi alle forze di polizia. La distribuzione dei dispositivi di protezione è avvenuta stamattina attraverso i dirigenti dei singoli uffici, comprese le attività speciali. I quantitativi sono stati suddivisi secondo gli organici dei vari uffici, consentendo di dotare ogni poliziotto di due mascherine chirurgiche.

I segretari provinciali Gianfranco Morabito (Siulp) e Massimo Arcuri (Fsp), presenti insieme al segretario nazionale Fsp Giuseppe Brugnano, hanno sottolineato l’impegno delle rispettive organizzazioni e il significato di queste iniziative: “L’obiettivo è e rimane sempre quello di esprimere fattiva vicinanza e solidarietà a tutti i colleghi che, in un momento così difficile, stanno lavorando in strada per garantire la sicurezza dei cittadini, affrontando l’emergenza con altissima professionalità e spirito di sacrificio”. Morabito ha aggiunto: “E’ un ulteriore contributo come segnale nei confronti dei colleghi che affrontano ogni giorno serie difficoltà. In più circostanze abbiamo anche sollecitato i tamponi alle forze di polizia, quindi rivolgiamo ancora una volta l’invito alla presidente Santelli a fare i tamponi ai poliziotti, almeno ai colleghi impegnati di pattuglia su strada”. Secondo Arcuri, “siamo disponibili a intervenire su tutto il territorio, seguiranno anche altre iniziative, augurandoci che questa emergenza possa concludersi presto”. (AGI)

Torna su